consapevolezza

Mindfulness è una parola inglese che si può tradurre con "consapevolezza".
Non si tratta quindi di qualcosa di esoterico, trascendente o mistico.
È una pratica "semplice" ma non "facile" perché è alla portata di tutti ma richiede allo stesso tempo costanza e impegno.
Il protocollo di insegnamento MBSR (mindfulness based stress reduction) è lo strumento, praticato da più di trent'anni da migliaia di persone e confermato da centinaia di ricerche scientifiche, per applicare la consapevolezza a tutta la nostra vita e ridurre lo stress e la sofferenza.

vivere nel presente

La mindfulness è un modo per prestare attenzione al presente, a quello che stiamo vivendo.
Spesso la nostra mente ci porta in un mondo fatto di fantasie e pensieri sul passato o sul futuro. Questi pensieri, giudizi e valutazioni si aggiungono all'esperienza del momento presente fino a cancellarla.
Attraverso la mindfulness impariamo a osservare il nostro corpo, le sensazioni, le emozioni e i pensieri e allo stesso tempo quello che accade all'esterno: il mondo, le relazioni, gli altri.

osservare il sorgere dei pensieri negativi

Imparare ad essere consapevoli del presente (noi stessi, l'esterno, gli altri) permette di osservare i pensieri che sorgono nella nostra mente proprio nel momento in cui sorgono.
Questa consapevolezza ha un enorme potere di miglioramento della nostra vita perché non siamo più guidati passivamente da stili negativi di pensiero (stress, rabbia, tristezza).
La consapevolezza ci offre un tempo di scelta. E in questo tempo abbiamo la libertà di scegliere come rispondere al presente invece che semplicemente reagire guidati dal nostro pilota automatico.

MBSR: imparare a essere

Il protocollo MBSR (Riduzione dello Stress Basata sulla Consapevolezza) nasce negli anni settanta nell'ospedale della University of Massachusetts ad opera del biologo e professore emerito di medicina Jon Kabat-Zinn.
Il corso, nato inizialmente per aiutare persone con stress provocato da gravi situazioni cliniche, è stato poi applicato ad una grande varietà di casi e situazioni: problemi psicologici, stress dei veterani di guerra, stress lavorativi intensi, dipendenze, sport, didattica, disturbi alimentari e molti altri settori.
Il protocollo ha avuto grande diffusione nel mondo sia nel settore pubblico sia in quello privato.

mindfulness e scienza

Il numero di articoli scientifici legati allo studio della mindfulness è oramai molto grande con centinaia di articoli pubblicati ogni anno sulle riviste specializzate.
Queste ricerche indicano che la mindfulness è un utile strumento per:

  • riduzione dell'ansia e dello stress
  • riduzione dei pensieri ossessivi (ruminazione)
  • miglioramento del sistema immunitario
  • miglioramento della concentrazione
  • miglioramento della flessibilità mentale
  • aumento dell'empatia
  • aumento della qualità di vita
Per una review mensile degli articoli scientifici pubblicati sulla mindfulness vedi: AMRA American Mindfulness Research Association (in inglese).